Marsen Jules

The Endless Change Of Colour

12k1074

REVIEW: ROCKERILLA (IT)

A Martin Juhls, alias Marsen Jules, interessa alterare la percezione del suono: creare modi infiniti di ascoltare un’tmosfera. The Endless Change Of Colour è un’unica lunga traccia di quarantasette minuti costruita seguendo le regole della musica generativa: una tecnica "colta" che molti anni fa Brian Eno riportò all’attenzione dei comuni mortali. Proprio a lavori come Neroli Martin sembra essersi ispirato per la stesura di The Endless Change Of Colour: pochi suoni estrapolati da un frammento di un vecchio disco jazz, manipolati in modi apparentemente infiniti. Un bagno nella migliore musica ambient che si possa trovare in circolazione. Da ascoltare in modalità infinite repeat per tutta la notte. MERAVIGLIOSO. Roberto Mandolin
Marsen Jules
The Endless Change Of Colour