Taylor Deupree

Shoals

12k1060

REVIEW: ROCKERILLA (IT)

Taylor Deupree è definitivamente entaro nelle magile del suono organico: dopo aver auitato a definire la grammatica del nuovo Evo digitale il musicista di New York ha abbandonato del tutto l’utilizzo dei sintetizzatori. Le quattro tracce del suo nuovo album – pubblicato a quattro anni di distanza dal precedente Northern, e dopo una serie di minicd, live, 7” ed EP - è costruito utilizzando solamente effetti (Ebow, Eventide Eclipse, il software Kyma), e strumenti musicali della tradizione javanese e balinese (Bonang, Celempung, Gendér, Saron). Visti al micropscopio dei microfoni di Deupree i suoni del gamelan sono diventati drones ovattati in cui sprofondare durante le lunghe notti estive.
Taylor Deupree
Shoals